21 Marzo – Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down

Oggi 21 Marzo in tutto il mondo si celebra il World Down Syndrome Day istituita da quest’anno dalle Nazioni Unite.

Andare a scuola è una sfida per molti alunni con sindrome di Down in molti Paesi del mondo, nei quali l’obiettivo è riuscire ad “entrare” a scuola, laddove l’esclusione è ancora massiccia. Il video “Let me in – I want to learn” è stato realizzato con il contributo di 68 Paesi proprio per testimoniare questa sfida e la normalità dell’imparare.

Per la scuola italiana la sfida è riuscire sempre più a sviluppare pratiche inclusive di partecipazione e di apprendimento efficace per questi alunni. Anche in questo blog abbiamo dato notizie positive che riguardano l’Italia, come, ad esempio, la storia di Giusy, neolaureata con il sogno di diventare insegnante.

L’altro versante fondamentale è la sfida per il lavoro, unica risorsa che garantisce autonomia e dignità alle persone. Da questo punto di vista ancora molta strada deve essere fatta, come dimostra anche l’articolo di oggi del Corriere della Sera di Maria Grazia Faiella.

Il coordinamento nazionale delle associazioniCoordownè impegnato nella sfida per l’integrazione della persone con sindrome di Down, assieme a molti altri partner, con campagne pubblicitarie e stampa per sottolineare la normalità di molti aspetti della vita, che spesso vengono dimenticati.

2 risposte a “21 Marzo – Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down

  1. E’ la stessa oosa che ho pensato io vedendo il filmato. Troppe aule vuote e silenziose. Però è anche vero che in molte parti del mondo la sfida è ancora mandare a scuola i bambini con sindrome di Down. Anche il titolo del video è in questa direzione. La sfida didattica è quella che dici tu e che noi in Italia abbiamo già sviluppato molto di più di altri Paesi.

  2. Dove sono i compagni di classe? Nel filmato molti bambini erano con l’insegnante in un’aula deserta.
    E nelle situazioni in cui sono presenti i compagni, che cosa fa il gruppo? In quante situazioni anche il gruppo sta imparando 1+2=3 ?
    Credo che la sfida dell’inclusione sia qui: trovare punti di contatto tra i vari percorsi che si progettano per un gruppo di alunni. A fianco di interventi individualizzati, necessari e preziosi per tutti gli alunni, sarebbe bello vedere esperienze di apprendimento di alunni con Sindrome di Down nel gruppo- classe e con il gruppo-classe. Ce ne sono tante… impegniamoci a diffonderle.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...