ECER 2012 – Cadìz (Spagna)

Buone notizie in questi giorni per il GRIIS sul fronte della ricerca!

Ieri abbiamo saputo che sono state accettate tutte le proposte che abbiamo presentato per il Convegno internazionale ECER 2012The Need for Educational Research to Champion Freedom, Education and Development for All”, che si terrà a Cadice (Spagna) dal 18 al 21 Settembre prossimo

Per noi del GRIIS l’ECER sta diventando un appuntamento fisso. Negli ultimi anni abbiamo presentato i risultati delle nostre ricerche anche all’ECER di Vienna, Helsinki e Berlino (potete vedere e scaricare le presentazioni nella sezione materiali).

ECER (European Conference on Educatonal Research) infatti è un convegno annuale che cambia sede ogni anno, ed è organizzato dall’associazione European Educational Research Association (EERA).

Per noi partecipare ad ECER significa ogni anno metterci in gioco e confrontarci con decine di colleghi di tutto il mondo, imparare moltissimo soprattutto rispetto alle metodologie di ricerca adottate, stringere relazioni e contatti con gruppi di ricerca stranieri, valutare i nostri risultati rispetto alle tendenze che la ricerca nel campo dell’educazione inclusiva mostra a livello internazionale. Solo l’anno scorso, grazie ad ECER, abbiamo collaborato a due progetti di ricerca internazionali, che stanno già dando i loro frutti.

A livello europeo, rispetto al mondo italiano, c’è sempre enorme attenzione e interesse perché è raro trovare Paesi in cui l’integrazione abbia una così lunga storia e sperimentazione. Purtroppo però c’è ancora molta poco conoscenza di ciò che avviene nella nostra scuola e nel nostro territorio, per cui è necessario diffondere sempre di più le nostre idee, le nostre prassi e le nostre visioni sulla scuola inclusiva, per poterle confrontare, migliorarle e metterle in discussione con sano spirito critico.

I paper che presenteremo come GRIIS sono tre:

–   Is Italy rethinking School Integration of Pupils with Disabilities? – Dario Ianes

–  “Index for Inclusion” in use: national methodological guidelines (the Italian Case) – Heidrun Demo, Vanessa Macchia, Dario Ianes

–  Analysis of the New Full-inclusive Policies in the Autonomous Province of Trento’s School System (Italy) – Francesco Zambotti, Heidrun Demo, Dario Ianes

Personalmente, inoltre mi piace segnalare altri due impegni che mi vedranno occupato durante ECER2012:

–          la presentazione di un paper insieme a Chiara Ravagni sul progetto di ricerca che sto seguendo presso il Centro Studi Erickson di Trento: “E-Value: a Multimedia Platform to Evaluate Learning Difficulties, Plan Didactic Intervention, and Improve Learning Abilities in Class – Francesco Zambotti, Chiara Ravagni, Dario Ianes, Giampiero Vaschetto;

–          farò, infine, il “discussant” nel simposio “What is special? Implications and case studies from a review of 55 countries”, in cui verranno presentati i dati di un’interessantissima ricerca internazionale condotta dalla Open University of England, diretta dai professori Jonathan Rix e Kieron Sheehy. Progetto a cui noi del GRIIS abbiamo collaborato proprio partendo dall’edizione di ECER2010 di Helsinki.

Quattro giorni intensissimi, pieni di lavoro, in cui fare il pieno di esperienza e ricaricare le batterie per ripartire con entusiasmo e migliorare costantemente innanzitutto come gruppo di persone che lavorano assieme e come gruppo all’interno di una rete internazionale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...