Fresco fresco di stampa: Index per l’Inclusione nella pratica

Index nella Pratica
E’ ancora negli scatoloni, ma ormai fatto e finito! Si tratta dell’ultimo libro del nostro gruppo “Index per l’Inclusione nella pratica. Index für inklusion in der Praxis”, edito da Franco Angeli e che avrá una sua prima diffusione al II Convegno Nazionale sull’Integrazione e Inclusione Scolastica (Bolzano 12-13 aprile 2013). Il testo sarà infatti regalato a tutti i partecipanti e presentato sabato sia in un work-shop nella mattinata che nella plenaria del del pomeriggio.
L’Index per l’Inclusione è uno strumento per l’autovalutazione e la progettazione partecipata e condivisa dell’inclusione scolastica ormai affermato a livello internazionale e tradotto in 35 lingue. Per chi volesse approfondire, abbiamo già pubblicato un post sullo strumento alcuni mesi fa.
Questo libro è basato sui risultati di una ricerca-azione condotto in diverse scuole della Provincia di Bolzano: alunni, genitori e soprattutto insegnanti hanno utilizzato lo strumento per due anni scolastici, accompagnati dai ricercatori del nostro gruppo che ne hanno documentato e analizzato le esperienze. Ne è nato questo manuale in cui dirigenti e insegnanti di ogni ordine di scuola troveranno indicazioni pratiche per utilizzare al meglio l’Index, riutilizzando strumenti e metodologie che si sono dimostrate efficaci e evitando fin da subito possibili fonti di difficoltá.
Alla base di questo lavoro c’é il forte valore che attribuiamo alla ricerca applicativa, quel tipo di ricerca che genera il sapere necessario a utilizzare nella pratica strumenti e metodologie scientificamente riconosciuti come validi. Perchè insegnanti e dirigenti siano messi nelle condizioni di mettere in pratica questo sapere é importante non dimenticare un importante compito della ricerca: comprendere e esplicitare quali sono gli elementi concreti del contesto scuola che facilitano o invece ostacolano questo processo. Se la ricerca di questo non si occupa, troppi strumenti e metodolgie che in teoria funzionano continueranno a rimanere nei cassetti o a impoverarsi sugli scaffali, senza che il loro potenziale diventi vera forza innovatrice per la scuola di tutti i giorni!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...