Beatrice Pontalti

Curriculum Vitae Beatrice Pontalti

Sono insegnante di scuola primaria dal 1983. Ho conseguito nel 1988 il diploma di specializzazione polivalente per l’insegnamento ad alunni portatori di handicap e, nel 1994, la laurea in pedagogia con una tesi sulla formazione dei Volontari del Soccorso nella Croce Rossa Italiana.

Ho frequentato numerosi corsi di formazione e aggiornamento; negli ultimi anni ho approfondito la metodologia Feuerstein, basata sulla mediazione e finalizzata allo sviluppo del potenziale cognitivo presente in ogni persona.

Dal 2005 svolgo attività di formazione volte a migliorare l’inclusione nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria. In qualità di pedagogista dell’Associazione Italiana Persone con sindrome di Down (sezione del Trentino) gestisco uno sportello aperto a genitori ed insegnanti che dà informazioni per facilitare l’integrazione di bambini/e e ragazzi/e con sindrome di Down.

Il mio ambito di ricerca ruota intorno ai temi della pedagogia speciale, della didattica e della formazione degli insegnanti.

Ho pubblicato:

  • con Dario Ianes (2006), Leggere l’orologio e gestire il tempo, Trento, Erickson (CD-ROM)
  • Italiano in gioco (2008), Trento, Erickson (CD-ROM + Libro)
  • con Nicoletta Santoni(2011), Recupero in … Matematica 1, Trento, Erickson (CD-ROM + Libro)
  • con Daniela Buffoni (2011), Recupero in … Grammatica 1, Trento, Erickson (CD-ROM + Libro)

Una risposta a “Beatrice Pontalti

  1. Ciao Beatrice! Ho lasciato un commento sull’articolo “Incontriamo il modello delle scuole speciali”. Credo che l’esperienza lavorativa di quest’anno scolastico mi abbia fatto capire quanto l’integrazione dipenda molto dalle insegnanti curricolari e dai compagni. E poi se aggiungiamo le famiglie ….abbiamo fatto BINGO!!!!
    Ho lavorato molto sul gruppo classe e le mie colleghe hanno lavorato molto su Andrea , “battendo” in particolar modo sulla disciplina e sul rispetto delle regole. Inoltre le due insegnanti curricolari hanno avuto modo di lavorare individualmente (alternandosi settimanalmente) nelle due ore di religione( attività alternativa: perchè è musulmano).
    Ho anche cercato di sensibilizzare i compagni e indirettamente i genitori. L’ultima azione di sensibilizzazione è stata l’esposizione (all’entrata della scuola)di un articoletto elaborato da me , prendendo le informazioni dai link ritrovati nella tua mail.
    Il titolo è :”Il 21 marzo non è solo il primo giorno di primavera…”. Ho anche inserito la storia di Giusi. Speriamo che possa servire per far riflettere un pò le famiglie (che gestiscono l’educazione dei futuri uomini / future donne!!).
    Buonanotte!
    Federica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...